Il costo dell’assicurazione autovetture aumenta al rinnovo, anche in assenza di sinistri. Vi è mai capitato?

Parliamo dell’assicurazione più diffusa: l’assicurazione auto, ossia l’R.C.Auto (Responsabilità Civile autoveicoli) e di come il costo assicurazione auto possa variare.

O ancora peggio, vi è mai capitato di ottenere un preventivo assicurazione auto ancora migliore una volta comunicato al tuo assicuratore di riferimento il calcolo polizza auto proposto da un concorrente?

Eppure ci insegnano che in assenza di incidenti (sinistri in gergo assicuratese) la famosa “classe di merito” (il valore che viene attribuito a ciascun assicurato in base al numero di incidenti con colpa: un neopatentato alla sua prima assicurazione auto, ad esempio, si troverà in assicurazione auto 14 classe) dovrebbe diminuire e quindi dovremmo pagare di meno!

Sorge spontanea la domanda: perché il prezzo dell’assicurazione autovetture aumenta?!

Si legge che questo è dovuto alle statistiche dei sinistri (esempio: aumento degli incidenti nella città di residenza); all’inflazione; alle tasse; alla variazione delle caratteristiche di polizza; ecc… che possono determinare il prezzo assicurazione auto.

La verità?

Tutti questi fattori incidono sui costi assicurazione, ma in maniera molto marginale.

costo assicurazione auto

Prezzo assicurazioni auto 14 classe: l’incubo degli automobilisti

E allora perché il costo dell’assicurazione autovetture aumenta?

Aumenta a causa del funzionamento delle Agenzie assicurative.

Chiariamo meglio:

Il mercato assicurativo che noi conosciamo è composto da 4 soggetti:

  • Compagnia: l’assicurazione vera e propria, la sede centrale;

  • Agenzia: possiamo vedere l’agenzia come un “dipendente” della Compagnia. Si tratta di un imprenditore, detto Agente, che apre un “punto vendita” di una o più Compagnie;

  • Broker: il broker (quello serio) è un “consulente assicurativo”. Anche il broker può proporre e vendere polizze, ma gode di totale autonomia dalle Compagnie (ad esempio i broker non hanno dei budget prefissati da raggiungere imposti dalle Compagnie). Quindi il broker “consiglia” il Consumatore, chiede alle Compagnie o alle Agenzie il prodotto e poi lo consegna al Consumatore;

  • Assicurato: siamo noi, le persone o società che acquistano una polizza.

 

Questa breve introduzione era necessaria per capire come funziona il mercato assicurativo:

  1. Le Compagnie stabiliscono alle loro Agenzie un obiettivo da raggiungere, inteso come valore di premi (la quota annuale che tu paghi) da incassare (esempio: entro periodo X devi incassare Ymila €);

  2. Forniscono ad ogni Agenzia un “monte sconti” (generalmente) mensile;

  3. L’Agenzia è libera di usare il monte sconti come preferisce per applicare degli sconti sulla polizza auto che emette. Se prendete in mano la vostra polizza R.C.Auto (la polizza vera e propria, non il certificato con carta verde) vedrete lo sconto applicatovi nel momento di emissione.

  4. Essendo il monte sconti un mezzo molto efficacie per “catturare” nuovi clienti, sarà interesse dell’Agenzia applicarlo ai quei clienti o potenziali clienti “buoni”. Buoni in che senso? Quelli con molte polizze oppure con polizze costose.

  5. Il problema è che il monte sconti non è illimitato e giunge presto ad esaurimento.

Costo assicurazione auto sconto 2

Assicurazioni auto classe di merito

Se il prezzo della tua assicurazione autovetture aumenta in assenza di sinistri, probabilmente è dovuto al minor sconto applicato al rinnovo.

Se riuscite ad ottenere un costo assicurazione auto ancora più competitivo, dopo aver portato all’assicuratore di riferimento un preventivo più basso, probabilmente è dovuto al fatto che c’era ancora un monte sconti residuo da utilizzare oppure l’agente ha rinunciato a parte delle proprie provvigioni.

Prezzi assicurazione auto: e se ci affidassimo ad un Broker?

costo assicurazione auto broker

Assicurazione prezzo: conviene il broker?

Il concetto non cambierebbe molto in quanto i Broker chiedono i preventivi alle agenzie e se queste hanno già esaurito il monte sconti il premio proposto sarà lo stesso.

La differenza principalmente consiste nel fatto che il Broker chiede la quotazione a più Agenzie contemporaneamente, e quindi sale la probabilità di trovarne una con ancora un monte sconti residuo.

Se volete fare un test, prendete due polizze rca auto della stessa vettura (possibilmente entrambe in prima classe di merito, per evitare distorsioni legate alla modifica della stessa) e controllate il premio pagato e lo sconto ottenuto.

Costo assicurazione auto sconto
Questa è la polizza di un veicolo in prima classe di merito, a cui viene applicato uno sconto commerciale del 28% per un premio netto da pagare di euro 89,43.
costo assicurazione auto comparazione
L’anno successivo, medesimo veicolo e medesimo calcolo classe di merito si vedono il premio aumentare, perché lo sconto applicato è minore (22,68%).

Ma quanto incide lo sconto rispetto ad altri fattori?

Tanto.

Alcune agenzie applicano sconti anche del 70% sul premio di riferimento della R.C.A., per attirare nuovi clienti o mantenere clienti “importanti”. Questo vuol dire che una persona in 14esima classe di merito (la classe più bassa in caso di prima polizza) potrebbe diminuire i propri costi assicurazione auto rispetto ad una persona in prima classe di merito, a parità di tutte le altre condizioni.

Costo assicurazione auto classe 1
Polizza di una persona in prima classe di merito: sconto del 25%.
Costo assicurazione auto classe 14
Polizza invece di una persona in quattordicesima classe di merito: sconto del 70%.

Questo purtroppo dimostra che il mercato delle polizze R.C. Auto è un MERCATO DISTORTO

La nota positiva per noi consumatori sta nel fatto che con una buona ricerca si può trovare una polizza più conveniente dell’attuale e risparmiare!

Ma attenzione che puntare solo al minor prezzo possibile ha ancora un senso (ed anche qui le cose stanno peggiorando) solo sulle polizze R.C.A. base (senza garanzie accessorie come l’Incendio/Furto, ecc..) in quanto dovrebbero essere tutte uguali, dovrebbero cioè pagare senza problemi in caso di sinistro.

Purtroppo anche in questo frangente le cose stanno cambiandocon un quasi invisibile ma continuo peggioramento delle assicurazioni auto, con l’aggiunta di sempre nuove e vergognose rivalse e limitazioni.

Ma finché il singolo consumatore si troverà di fronte a pochi grandi colossi, cosa potrà mai fare?

Unirsi in un gruppo d’acquisto e provare a cambiare le cose!

Al momento è attiva la collaborazione con il comparatore WWW.QUALE.IT:

Chi acquista una polizza tramite il loro sito ha diritto ad una garanzia in omaggio.

Gruppo italiano d'acquisto assicurativo

Il METODO GIDASS unisce la forza delle persone riunite in un gruppo d’acquisto di assicurazioni alla trasparenza resa possibile con il GiData.

 Scopri il metodo e partecipa, gratuitamente e senza impegno ai gruppi d’acquisto di assicurazioni attivi per ottenere le migliori polizze al giusto costo assicurazioni!

©2020 GIDASS – Gruppo Italiano D’acquisto ASSicurativo –  Via Galileo Galilei, 1 – 31057 – Silea (TV) – Tel. 0422.469756 – info@gidass.it – C.F. 94158250269 – Privacy policy –  Cookie policy