Data la confusione che circola attorno al mondo assicurativo, spesso si sottovaluta l’importanza della Polizza Responsabilità Civile.

Con questo articolo proveremo a fare chiarezza sull’assicurazione Responsabilità Civile, prima spiegando in parole semplici in cosa consiste, per poi portare sette esempi utili a comprendere quanto possa risultare preziosa in certe circostanze.

La cosa migliore da fare è iniziare dal Codice Civile, lo strumento che regolamenta nero su bianco i rapporti tra privati. In particolare, l’articolo che ci interessa è il 1917, “Assicurazione della Responsabilità Civile”, dove leggiamo che:

“l’assicuratore è obbligato a tenere indenne l’assicurato da quanto questi deve pagare ad un terzo in considerazione di un fatto accaduto durante il tempo dell’assicurazione, in dipendenza della responsabilità dedotta dal contratto. Sono esclusi i danni derivanti da fatti dolosi”.

In parole povere, l’assicurazione responsabilità civile copre solo i danni che un soggetto causa involontariamente (colpa) a terzi, e sono esclusi i danni cagionati con la volontà di arrecare danno (dolo), non assicurabili per legge.

Responsabilità civile colpa
Con colpa si intende un danno provocato senza l’intenzionalità del soggetto.

Chi rompe paga.

Quando arrechiamo un danno a terzi, la legge prevede che il danneggiato debba essere rimborsato, e in assenza di una polizza responsabilità civile il rimborso avviene attingendo al patrimonio personale (il tuo portafoglio).

Finché si tratta di danni di lieve entità, l’impegno economico richiesto non comporta particolari difficoltà, ma è quando il danno che arrechiamo prevede un rimborso a quattro o più cifre che le cose si fanno “problematiche”: non è mai piacevole trovarsi in difficoltà economica per un errore che può capitare a tutti. Al costo di una piccola quota annuale infatti, l’assicurazione responsabilità civile ti permette di trasferire il rischio dalle tue tasche alle casse della Compagnia in questione.

Chi rompe paga, ma è anche vero che prevenire è meglio che curare. È quindi consigliato sottoscrivere un’assicurazione di responsabilità civile per dormire sonni tranquilli.

7 casi (divertenti, ma non troppo) per cui un’assicurazione di responsabilità civile può essere utile.

Abbiamo raccolto sette casi divertenti (un po’ meno per gli sfortunati protagonisti) dove, nel caso capitino a te, un’assicurazione di responsabilità civile può fare la differenza ed risparmiarti di pagare di tasca tua per il rimborso del danno (occhio all’ultimo!).

#1. Ti scivola la palla da bowling.

Chi di noi non ha mai giocato a bowling? Che sia un passatempo tra amici una tantum o un’attività sportiva presa seriamente, sappiamo tutti che la sensazione di fare strike è impagabile. Capita però che il tiro venga effettuato con troppa foga, e non sempre i risultati possono essere piacevoli.

#2. Ti schianti su uno sciatore in pista.

Molti aspettano l’inverno per rifugiarsi dalla routine e farsi una sana sciata. L’adrenalina della velocità in discesa è una cosa che non si dimentica, tanto quanto il vento pungente che sfiora il viso… fino a quando a sfiorarti non è lo sciatore davanti a te e che non avevi visto.

#3. Distruggi un orologio di inestimabile valore in un museo.

“NON TOCCARE”. Un comando tanto semplice quanto ignorato, e questo video ne è la prova.

In un museo di orologi (in particolare si tratta del National watch and clock museum in Pennsylvania) un uomo ha tentato di avviare le lancette dell’orologio, con il risultato di frantumarlo in mille pezzi. Per la cronaca, l’opera è stata riparata senza danni, e il Museo non si è rivalso sul maldestro visitatore, ma in quanti potranno definirsi così fortunati?

#4. Gioco con il mio cane, ma per sbaglio lancio la pallina in casa del vicino.

I cani, si sa, sono dei giocherelloni. Per loro inseguire una pallina lanciata dal padrone è uno dei più grandi divertimenti, ma se c’è qualcosa di più divertente dell’inseguire una palla da tennis, è distruggere un intero salotto. Soprattutto se non è il tuo…

#5. “Ridipingi” l’auto del vicino.

Ci avvaliamo, per questa casistica, di uno spot creato appositamente dalla compagnia assicurativa svizzera “LaMobiliare assicurazioni”. Tutto bellissimo: una bella casa, un bel rapporto tra coniugi con cui si condividono i piccoli lavoretti di casa, e una buona ed educata convivenza con il vicinato. Cosa potrebbe mai succedere?

#6. “Serata videogame” a casa del tuo amico.

Ogni tanto una serata nerd tra amici non fa male, soprattutto se la console in questione è una Nintendo Wii. Per giocare infatti devi utilizzare i movimenti del tuo corpo, tramite gli appositi joypad: occasione in più per fare attività fisica ed abbattere le calorie in eccesso. Il problema è quando ad essere abbattuto è il televisore del tuo amico….

#7. Distruggi quattro televisori in un centro commerciale (in un colpo solo).

Per ultima, una circostanza che tutti noi temiamo e al quale pensiero abbiamo tutti sudato freddo: distruggere oggetti delicati in un centro commerciale. Non è andata bene a questo sfortunato cliente, che riesce nell’impresa di distruggere ben quattro televisori (con conseguente risarcimento danni).

Abbiamo utilizzato esempi molto ironici.

il nostro intento è far comprendere come sia molto facile trovarsi in situazioni spiacevoli. Gli importi dei risarcimenti che gli sfortunati protagonisti dei video devono sborsare possono verosimilmente costare fino a migliaia di euro, anche se molti pensano “ma figurati, cosa mai può accadere…”.

È vero, non capita tutti i giorni di distruggere un televisore giocando alla Wii, ma possiamo citare anche alcuni esempi molto più comuni:

  • per sbaglio faccio cadere il telefono cellulare del mio amico;

  • il mio cane scappa dal cancello di casa, e per evitarlo una macchina sbatte contro il muretto. In quanto proprietario del cane sono io che devo rimborsare i danni;

  • mio figlio giocando a pallone rompe una finestra o danneggia un automobile;

  • un ospite a casa mia scivola sul pavimento bagnato e si fa male;

L’assicurazione sulla responsabilità civile è una delle garanzie presenti nella polizza abitazione, conosciuta come Rc capofamiglia, responsabilità civile capofamiglia, o assicurazione capofamiglia. La presenza di questa garanzia è una delle motivazioni per cui consigliamo sempre di sottoscriverne un’assicurazione casa, anche se vi trovate in affitto.

Se siete proprietari di animali domestici, ad esempio di un cane, potreste aver già sottoscritto un’assicurazione per i danni che l’animale può causare a terzi. Facciamo presente che non si tratta altro che di una garanzia di responsabilità civile limitata al solo cane, e che con pochi euro in più, ma anche a parità di prezzo, potreste tutelarvi in maniera decisamente più completa, e dormire sonni più tranquilli.

Per scoprire tutte le altre garanzie che compongono la polizza casa, rimandiamo al seguente articolo.

Se non hai ancora una polizza di questo tipo, ma anche se ne hai già una, scopri il gruppo d’acquisto di GIDASS per ottenere la miglior polizza casa al giusto prezzo.

Gruppo italiano d'acquisto assicurativo

Il METODO GIDASS unisce la forza delle persone riunite in un gruppo d’acquisto di assicurazioni alla trasparenza resa possibile con il GiData.

 Scopri il metodo e partecipa, gratuitamente e senza impegno ai gruppi d’acquisto di assicurazioni attivi, come quello per la migliore assicurazione per cani online!

©2020 GIDASS – Gruppo Italiano D’acquisto ASSicurativo –  Via Galileo Galilei, 1 – 31057 – Silea (TV) – Tel. 0422.469756 – info@gidass.it – C.F. 94158250269 – Privacy policy –  Cookie policy