In questo articolo di approfondimento parleremo di uno dei cani più forti e intrepidi.

Il Dogo Argentino è un cane creato originariamente per dare la caccia a prede molto pericolose (tra cui i puma), ne consegue che il risultato è un esemplare forte, possente e dall’aspetto feroce.

Il Dogo Argentino è tra i cani maggiormente diffusi nel continente sudamericano. Senza dubbio è una delle razze più impressionanti: un molossoide di tipo mastino che colpisce per le grandi dimensioni e il manto di colore completamente bianco che gli dona un aspetto etereo, quasi in contrasto con la sua possenza.

Questa razza faceva parte di quelle elencate nella lista delle razze canine pericolose, che è stata eliminata con un’ordinanza il 3 marzo 2009. Nel mondo dello spettacolo, il film argentino Bombón – El perro, pellicola dalle critiche molto positive, racconta le vicende di un dogo argentino e del suo padrone.

Bombòn el perro locandina
Bombón: El Perro – Locandina

Dogo Argentino PROVENIENZA

La storia del Dogo Argentino è molto recente. A Cordoba (Argentina) il chirurgo appassionato di cani Antonio Nores Martinez ambisce ad ottenere un esemplare adatto alla caccia di animali di grossa taglia.

La base di partenza era il Perro de pelea cordobés, o cane da combattimento di Cordoba, cane nato da numerosi incroci con bull terrier, mastini e bulldogg. Aggressivo, violento e dall’elevata tolleranza al dolore fisico, il Cane da combattimento di Cordoba era molto rinomato tra gli organizzatori di lotte clandestine tra cani. Oggi la razza è estinta proprio a causa della sua aggressività: le numerose morti nei combattimenti, unite alla stessa natura violenta della razza (spesso gli stessi accoppiamenti finivano in sanguinose lotte) ne hanno portato ad un progressivo declino, fino all’inevitabile estinzione.

Perro de pelea cordobés

Martinez, grande cultore della caccia alla grossa selvaggina, passò anni a studiare minuziosamente i possibili incroci, finché ottenne il risultato sperato: gli odierni cani dogo argentino.

Discente diretto dell’estinto perro de pelea cordobés, ma notevolmente “manipolato” con incroci di più razze (tra cui l’alano, il dogue de Bordeaux, il cane da montagna dei Pirenei, il levriero irlandese e il pointer), il dogo argentino si dimostrò subito eccellente cane da caccia al cinghiale, ma anche formidabile cane da difesa ai predatori che infestavano il territorio argentino, uno su tutti il puma.

dogo argentino vs puma
Dogo Argentino vs puma

Il 21 Maggio 1964 il Dogo argentino è stato riconosciuto dalla Società di Cinologia Argentina e dalla Società Rurale Argentina che gli ha aperto il suo libro delle origini. Il 31 Luglio 1973, grazie agli sforzi instancabili del Dr. Augustin Nores Martinez, fratello del creatore della razza, il Dogo argentino è stato accettato dalla Federazione Cinologica Internazionale (FCI) come prima e unica razza argentina. (Fonte).

Dogo Argentino ASPETTO

È un cane atletico e dalle proporzioni armoniose. Agile e potente, accorto e guardingo, l’aspetto del Dogo Argentino, muscoloso e scattante, impressiona per energia, prestanza e forza, quasi in contrasto con la sua espressione bonaria e docile. Il manto del Dogo Argentino è interamente bianco, può presentare una macchia nera sul volto.

Dal sito ufficiale ENCI Ente Nazionale Cinofilia Italiana leggiamo le caratteristiche Dogo Argentino: “… il muso deve avere la stessa lunghezza del cranio. L’altezza al garrese deve essere leggermente superiore all’altezza alla groppa. L’altezza al torace deve rappresentare il cinquanta per cento, come minimo, dell’altezza al garrese. La lunghezza del corpo deve superare fino ad un dieci per cento (non di più) l’altezza al garrese”.

Dogo argentino macchia nera
Dogo Argentino macchia nera

Dogo Argentino CARATTERE

Anche solo rileggendo le antiche razze di provenienza del dogo argentino, possiamo con certezza affermare che stiamo parlando di uno dei migliori cani da guardia, di un leader carismatico, di un coraggioso cane da difesa, ma soprattutto di un compagno fedele in grado di stabilire con il padrone e con la famiglia un rapporto di complicità straordinario, quasi protettivo.

Nonostante derivi da razze violente e pericolose, gli innumerevoli perfezionamenti successivi lo hanno reso un cane molto attento, equilibrato e dalla spiccata dote nel valutare le situazioni senza farsi prendere dalla foga (per rendere al massimo questa qualità è sempre consigliato un opportuno addestramento).

Come spiegato nei paragrafi precedenti, la natura di abile cacciatore che apparteneva ai suoi avi è ancora presente nel dogo argentino, la prova sono l’astuzia e il coraggio che lo contraddistinguono. A ciò aggiungiamo la sua natura fortemente territoriale e dominatrice: è molto silenzioso e abbaia raramente, ma se un cane dello stesso sesso invade il suo territorio meglio richiamarlo al più presto.

dogo argentino carattere
Dogo Argentino carattere

Il dogo argentino è inoltre un gran camminatore, un atleta in tutto e per tutto: ama trascorrere ore all’aria aperta per sfogare la sua energia. Si consiglia dunque di portarlo spesso a passeggiare, sia per mantenere in forma il suo corpo atletico, ma anche per farlo socializzare con gli altri cani.

Parlando della socializzazione è opportuna una menzione infine per l’addestramento: il dogo argentino infatti necessita un’educazione e un addestramento già dalla tenera età, per apprendere innanzitutto il rispetto dei ruoli e degli spazi, ma è consigliabile anche l’addestramento collettivo perché stabilisca i primi contatti con altre razze, che verranno successivamente mantenuti con le numerose passeggiate all’aperto. È un modo perché il nostro dogo argentino capisca al meglio il concetto di “interazione”.

Dogo Argentino addestramento

Dogo Argentino PREZZO

Come per tutti i cani di razza, il prezzo d’acquisto di un cucciolo dogo argentino è variabile a seconda di più fattori, come l’età, il prestigio della discendenza, il pedegree e le caratteristiche generiche (caratteriali e fisiche).

Il prezzo parte dai 900 euro, ma ogni allevamento poi applica la propria politica di prezzo dogo argentino, che resta comunque intorno ai 1.300-1.500 euro.

Dogo Argentino prezzo
Dogo Argentino prezzo

Dogo Argentino CUCCIOLI

Se si decide di comprare un dogo argentino cucciolo è bene rivolgersi ad un allevamento specializzato, e diffidare da siti di compravendita come eBay e Subito.it, dove i cuccioli sono spesso rubati o con pedigree falsi (il venditore è passabile di denuncia).

Per quanto riguarda la scelta dell’allevamento per il dogo argentino cucciolo, la prima cosa da richiedere è il libretto sanitario, dove troverete traccia dei vaccini effettuati, i trattamenti contro i parassiti e le informazioni relative al microchip. Inoltre deve rilasciare il regolare contratto di vendita, dove viene documentato e certificato l’ottimo stato di salute del dogo argentino cucciolo.

Inoltre verificate che l’allevamento sia proprietario dell’affisso riconosciuto ENCI – Ente Nazionale Cinefili Italiani. Con tale riconoscimento infatti avrete la garanzia che si tratta di un allevatore in possesso dei giusti requisiti richiesti dal Regolamento, e di conseguenza dei migliori cuccioli di dogo argentino. Qui potete trovare i migliori allevamenti ENCI  divisi per regione, per un buon dogo cucciolo.

Dogo argentino cucciolo
Cucciolo Dogo Argentino

Dogo Argentino POSSIBILI MALATTIE

Il dogo argentino è un cane forte e robusto, e vive mediamente 10-12 anni, tuttavia vi sono alcune malattie frequenti che possono colpirlo. Ecco le principali:

Sordità congenita

Il Dogo Argentino ha una naturale predisposizione alla sordità, dovuta al gene responsabile del manto bianco che intacca la pigmentazione degli organi interni dell’orecchio, portando ad un non corretto sviluppo dell’udito (come ben spiegato in questo articolo).

Purtroppo si tratta di una patologia ad oggi senza cura definitiva, il cane sordo ha bisogno di essere seguito in maniera particolare, per condurre una vita più naturale possibile. Qui una breve guida sull’allevare un cane sordo, tratta da una vera testimonianza di una dalmata e la sua padrona.

Malattie della pelle

Il pelo del Dogo Argentino è assente di pigmentazione, infatti è completamente bianco. L’assenza di pigmenti comporta la presenza di numerose patologie della pelle, la più diffusa delle quali è la piodermite.

Se hai notato delle chiazze rosse sulla pelle del dogo, e se si gratta e si lecca continuamente, va portato subito dal veterinario, che valuterà se apportare delle modifiche nella sua dieta o ricorrere ad alcuni integratori naturali, per prevenire che la patologia peggiori con il passare del tempo.

Piodermite
Particolare di Piodermite

Displasia dell’anca

Come per il Rottweiler, anche il Dogo Argentino può soffrire di displasia dell’anca, un’anomalia della formazione dovuta alla mancata congruenza tra la testa del femore e la cavità articolare dell’anca. La causa principale della displasia dell’anca è di tipo genetico, e si presenta solitamente dopo il primo anno e mezzo di vita del cucciolo. È possibile riconoscere la malattia in diversi modi: la postura del cane è irregolare, saltella come un coniglio, inciampa facilmente, fa fatica ad alzarsi, e rifiuta l’attività fisica che in precedenza amava.

Riconoscere la malattia in tempo è fondamentale per aiutare il cane a convivere con la malattia nel miglior modo possibile e a sopportare il dolore. Il veterinario farà le radiografie del caso per determinare o meno se si tratta di displasia dell’anca, in seguito con lui sarà da concordare il trattamento adeguato, che va dalla fisioterapia e massaggi in caso di patologia poco accentuata, fino ad arrivare all’intervento chirurgico per i casi più complessi.

Per un maggiore approfondimento, il sito di questo allevamento riporta l’elenco completo delle patologie più comuni del dogo argentino

Si tratta di malattie che necessitano di un consulto specialistico, e nella peggiore delle ipotesi potrebbero richiedere l’intervento di un’operazione chirurgica. Per non trovarsi impreparati in queste spiacevoli situazioni (il dover scegliere se effettuare o meno un intervento costoso oppure rimandare per via dell’elevato costo) abbiamo aperto un gruppo d’acquisto per ottenere una polizza spese veterinarie che, al fronte di un piccolo contributo annuale, ci rimborsi tutte le spese sostenute a seguito di infortunio o malattia del nostro amico a quattro zampe.

Con il nostro gruppo d’acquisto volevamo ottenere la migliore polizza sanitaria cane al giusto prezzo sul mercato, ma abbiamo ottenuto ancora di più.

Ecco perché la nostra polizza è la migliore scelta:

  • probabilmente la miglior polizza sanitaria cane sul mercato come rapporto qualità prezzo. Tra le altre cose:

    • la polizza non fa distinzione per razza, taglia o età;

    • prevede un’ampia età assicurabile;

    • prevede formule per risparmiare nel caso si assicuri più di un cane.

  • oltre alla qualità di un contratto scritto da zero tenendo come traccia i punti di vista e le esperienze della comunità, il metodo GIDASS consente di monitorare giorno per giorno l’andamento della polizza e la soddisfazione dei membri, dati che fino ad oggi sono sempre stati inediti;

  • inoltre, avrai il pieno supporto della comunità che ti assisterà nei problemi che potrebbero incorrere, ma anche per condividere dati e per avere un confronto.

Gruppo italiano d'acquisto assicurativo

Il METODO GIDASS unisce la forza delle persone riunite in un gruppo d’acquisto di assicurazioni alla trasparenza resa possibile con il GiData.

Scopri il metodo e partecipa, gratuitamente e senza impegno ai gruppi d’acquisto di assicurazioni attivi.

©2020 GIDASS – Gruppo Italiano D’acquisto ASSicurativo –  Via Galileo Galilei, 1 – 31057 – Silea (TV) – Tel. 0422.469756 – info@gidass.it – C.F. 94158250269 – Privacy policy –  Cookie policy